Mal di testa: rimedi naturali

Il mal di testa è uno dei mali di cui soffrono tutti almeno una volta nella loro vita. Le cause sono svariate, si va dallo stress alla stanchezza, ma può anche esser il campanello d’allarme per qualcosa di più grave. Non bisogna prenderlo alla leggera, ma prima di affidarsi ai medicinali è sempre meglio fare una prova coi rimedi naturali per vedere se quel fastidioso dolore che attanaglia la testa, e non permette uno svolgimento regolare della giornata, passa.

Emicrania e cefalea

Qualcuno li utilizza come sinonimi ma sono due disturbi distinti con sintomatiche differenti, perché la cefalea è quel disturbo che viene comunemente indicato come il cerchio alla testa, ossia la sensazione di pressione sulle tempie che si ha quando si vivono lunghe giornate di stress o di lavoro intenso. Colpisce specialmente le donne i giovani e può durare anche diversi giorni. La cefalea a grappolo, invece, è più rara e caratterizza gli uomini soprattutto. Si tratta di forti dolori molto intensi che si fanno sentire principalmente sulla zona intorno all’occhio e sugli zigomi. Ha una durata breve, mezz’ora, massimo un’ora.
L’emicrania è invece, come dice la parola stessa, un dolore che colpisce una sola parte e che dura anche diversi giorni; è un dolore pulsante che inizialmente è concentrato ma che poi si diffonde nella testa arrivando fino a sopra gli occhi e alle tempie causando anche nausee e disturbi alla vista.

Rimedi Naturali

Impacchi vegetali

Uno tra i rimedi preferiti dalle nostre nonne quando venivano colpite da forti attacchi di mal di testa o quando i loro uomini tornavano dai campi col famoso cerchio alla testa erano gli impacchi vegetali. Le foglie di alcune piante come le cipolle, rafano o cavolo possiedono importanti proprietà lenitive e, se fatte bollire e poi posizionate ancora calde sulla nuca sono capaci di alleviare i dolori causati dal mal di testa. L’impacco dev’essere tenuto su per almeno mezz’ora e si consiglia di non fare nessun tipo di movimento affinché l’effetto sia più rapido ed efficace.

La patata

Tra i tanti poteri benefici attribuiti al limone e alla patata c’è anche l’attenuazione dei fastidi del mal di testa. Un altro dei rimedi naturali prevede infatti l’applicazione di fette di patata sulle tempie con l’ausilio di un fazzoletto per tenerle ferme. Trascorrere almeno trenta minuti con le fette di patata sulle tempie è salutare, specialmente se si riesce a rilassarsi completamente e a stare in una stanza dove filtra poca luce o dove, ancora meglio, la poca luce interna viene fornita da una candela profumata allo scopo di rilassarsi. La patata è molto utile perché è capace di assorbire il calore accumulato alleviando il dolore e la pesantezza alla testa dopo una lunga giornata di lavoro o di studio.

Il caffè e il limone

Quante volte vi siete sentiti dire ‘Bevi una tazzina di caffè amaro per il mal di testa’? Il caffè, infatti, possiede importanti proprietà lenitive del dolore. La caffeina è infatti un importante vaso costrittore che aiuta a contrastare l’effetto della vasodilatazione che causa spesso il mal di testa; questo componente è infatti presente in tantissime medicine che vengono vendute proprio per i disturbi legati alla vaso dilatazione e, visto che possiamo assumerla direttamente dal caffè, perché prendere le medicine?
Ma un effetto ancor più efficace lo si ottiene spremendo mezzo limone in una tazzina di caffè rigorosamente amaro: è bene sottolinearlo che il caffè non dev’essere zuccherato per questo composto, perché altrimenti si annullerebbero tutti i benefici.
Il connubio tra caffè e limone proviene dalla medicina cinese, dove i cibi vengono differenziati per la loro natura: gli effetti del caffè bevuto caldo e amaro vengono convogliati verso le zone di maggior effetto dall’acidità del limone.

Lavanda e menta

Se si è amanti dei profumi naturali e dei rimedi naturali, in casa non mancano sicuramente le essenze e gli oli essenziali di lavanda e di menta. Queste due componenti hanno importanti proprietà lenitive contro i disturbi del mal di testa persistente e aiutano ad alleggerire il dolore e il fastidio in maniera rapida. E’ sufficiente versare una delle essenze su un fazzoletto di cotone e frizionare sulle tempie e sulla fronte per qualche minuto per ottenere già un immediato sollievo. Un altro sistema per utilizzare queste due essenze naturali è quello di versare qualche goccia in un recipiente colmo d’acqua fredda immergendovi poi una pezza di cotone che va posizionata sulla fronte e cambiata una volta che si sarà scaldata.

Tisane

Anche le tisane si rivelano particolarmente utili per lenire i disturbi e i fastidi dovuti al mal di testa, soprattutto perché hanno un forte potere rilassante e aiutano a distendere i nervi e quindi a far tornare nei valori normali i vasi sanguigni dilatati che sono la causa delle pulsazioni fastidiose. Quelle più indicate contro il mal di testa sono la camomilla, la passiflora, la valeriana e la melissa; gli infusi vanno bevuti caldi, possibilmente in un ambiente dove regna la quiete nell’assoluta penombra. Gli effetti benefici di queste piante sono conosciuti da sempre e tenerle sempre a portata di mano anche in ufficio potrebbe aiutare nei momenti di stress più alto.

Doccia calda o fredda

Sicuramente tutti hanno notato gli effetti che una bella doccia calda ha sul mal di testa. Al rientro a casa dopo una giornata intensa e carica è sempre consigliabile come prima cosa spogliarsi e fare una bella doccia bollente restando sotto il getto dell’acqua per almeno un quarto d’ora quando possibile. Il getto della doccia direzionato su spalle e testa, infatti, aiuta a distendere i muscoli, rilassandoli, migliorando in questo modo l’afflusso di sangue al cervello e alleviando quella sensazione di costrizione che si prova dopo aver lavorato tanto, seduti scomodamente, alla scrivania del computer oppure in macchina, alla guida.
Anche la doccia fredda può avere importanti benefici sul mal di testa anche se, va detto, non è da consigliare nel periodo invernale. Il getto d’acqua bello fresco, infatti, ha una azione costringente sui vasi sanguigni, anche su quelli della testa responsabili come abbiamo detto prima della sensazione di pulsazione sulle tempie e sulla testa.

Fiori di Bach

Il Rescue Remedy è senza dubbio il  ‘salvavita’ della maggior parte delle persone che sono costrette, a causa del lavoro, a ritmi incalzanti e grandi situazioni di stess. Bach riuscì a individuare tre fiori la cui combinazione risultava essere particolarmente indicata per riportare l’armonia psicofisica e ad attenuare quindi i sintomi del mal di testa e dell’emicrania. Poche gocce di questo composto versate in una tazza di acqua calda o versate sotto la lingua sono in grado di far continuare la giornata serenamente con minore fastidio.

Ghiaccio

Chi non ha mai provato beneficio posando del ghiaccio sulla propria fronte quando ha un forte mal di testa? Ma non tutti sanno che un forte potere decongestionante per il cervello lo si ottiene anche immergendo i piedi in una bacinella colma di acqua ghiacciata o di ghiaccio, perché tutti sono abituati a posizionare il freddo laddove si sente il dolore. Il meccanismo per cui questo trucco funziona sempre è lo stesso per cui si consiglia la doccia fredda, però un impacco con del ghiaccio o con qualunque cosa provenga dal freezer (quindi anche la bistecca surgelata) va benissimo per lenire il fastidio e provare immediato e duraturo sollievo dal cerchio che comprime le tempie e dalle pulsazioni.

Sesso

Sembra strano, ma il sesso è un ottimo rimedio contro il mal di testa perché la sua pratica induce il corpo a produrre seratonina e dopamina, che agiscono sulle cellule nervose ricettive del cervello attenuando così le emicranie e le cefalee e rilassando di conseguenza tutto il corpo. Inoltre, una pratica abituale del sesso secondo importanti studi medici si rivela molto utile anche per la prevenzione, perché il circolo continuo di queste due sostanze nel corpo umano riduce al minimo la possibilità di comparsa del mal di testa.

Riposo

Ecco il rimedio che molti sottovalutano ma che ha spesso effetti molto più duraturi ed efficaci di altri. Basti pensare che nella maggior parte dei casi il mal di testa è dovuto a una forte condizione di stress e di stanchezza fisica e mentale e che quindi, eliminando la causa, si elimina anche l’effetto. Rilassarsi significa soprattutto cercare di fermare i pensieri che ci preoccupano e concentrarsi solo su stesi: sdraiarsi in una stanza buia concentrando l’attenzione sul proprio respiro è un ottimo rimedio naturale.

I rimedi naturali contro il mal di testa sono molto numerosi e, come si vede, sono anche molto economici ma soprattutto efficaci. Quando si comincia a sentire qual fastidioso cerchio alla testa non bisogna correre subito a prendere le medicine ma è sempre meglio tentare con almeno uno di questi rimedi e il risultato sarà ottimale fin da subito.