Tosse: rimedi naturali

La tosse è un disturbo molto frequente di cui soffriamo tutti, soprattutto nei mesi più freddi dell’anno. Vediamo quali sono i rimedi naturali più efficaci per combattere questo fastidio.

Cos’è la tosse

La tosse è un atto semivolontario che consiste nell’emissione rumorosa di aria dai polmoni per espellere secrezioni o corpi estranei dalle vie aeree e può essere generata dai ricettori che si trovano nei bronchi, nella trachea o nella laringe. La tosse é anche uno dei sintomi tipici delle malattie respiratorie come l’asma, la pertosse, la tubercolosi e la polmonite, ma si manifesta anche in molte altre patologie, tra cui l’influenza.

Cause

Le cause della tosse sono molteplici.
Può essere provocata da un’infiammazione della trachea, della laringe, dei bronchi oppure da un’eccessiva presenza di muco. Il muco riveste naturalmente la parete delle vie respiratorie, ma quando sono in atto diverse malattie si verificano delle mutazioni nella viscosità e qualità e pertanto deve essere espulso.

Tipi di tosse

Secondo le cause che l’hanno generata, la tosse si può presentare:

  • secca in presenza di irritazione delle vie respiratorie dovute al fumo di sigaretta, a sostanze irritanti o ad alcune condizioni patologiche
  • grassa se ha un suono cavernoso ed è caratterizzata da un’iperproduzione di muco
  • convulsa e spesso con conati di vomito nel caso della pertosse
  • sibilante quando si è in presenza di asma
  • abbaiante  è la caratteristica tipica delle laringiti
  • nervosa è secca e stizzosa e si presenta quando il soggetto è sottoposto a situazioni di stress

Curare la tosse

I rimedi per curare e sedare la tosse variano in base alla patologia.
In caso di asma si ricorre a farmaci a base di teofillina e salbutamolo, se invece ci si trova di fronte a forme acute di bronchite il medico può prescrivere antibiotici, cortisonici, ma anche mucolitici o sedativi.
E’ chiaro che in presenza di queste patologie si deve per forza consultare il medico ed evitare le terapie faidate anche a base di sostanze naturali, mentre se si è afflitti da quelle tossi che vengono definite “malanni di stagione” e che derivano da riniti, tracheiti o da influenza si può instaurare una terapia “casalinga” composta da farmaci o da rimedi naturali. Si deve però tenere ben presente che qualora, nonostante le cure, non si noti alcun miglioramento, è assolutamente consigliabile rivolgersi al medico.

Rimedi naturali

Sono diverse le sostanze presenti in natura che sono in grado di svolgere un’azione mucolitica, sedativa o lenitiva e molte di esse sono state utilizzate già nell’antichità. Le proprietà officinali di miele, tiglio, eucalipto, menta, basilico, malva, sono note da sempre e con essi si possono preparare sciroppi, tisane, infusi e suffimigi che danno un grande sollievo. Inoltre si deve sapere che anche la semplice acqua svolge un ruolo importante perché è utilissima per decongestionare le vie aeree quando vi è in corso un attacco stizzoso di tosse e contribuisce a rendere più fluido il muco. Che si soffra di tosse secca o grassa è dunque consigliabile bere molta acqua.

Miele

Già gli antichi Egizi lo usavano per curare la tosse, i disturbi digestivi e le ferite. Possiede proprietà lenitive e antibatteriche e ancor oggi è il rimedio più utilizzato per curare la tosse secca perché contribuisce a diminuire l’irritazione delle vie respiratorie ed è un ottimo sedativo.
Può essere assunto con una tazza di latte caldo prima di coricarsi o anche più volte al giorno. Con il miele si può preparare anche uno sciroppo perfetto per calmare la tosse. E’ sufficiente scaldare il succo di un limone e aggiungere un bicchiere di miele e un cucchiaio di olio di semi di girasole. Lo sciroppo va posto in un contenitore sterilizzato e assunto in dosi di uno o due cucchiaini al momento del bisogno.

Tiglio

I fiori di tiglio essiccati vengono utilizzati per la preparazione di tisane che hanno un effetto calmante non solo per i nervi, ma anche per la tosse. Si tratta di un rimedio conosciuto già dal medioevo, quando le tisane venivano assunte per curare i malanni invernali.
I fiori di tiglio si possono acquistare in erboristeria dove sono reperibili anche già predosati in appositi filtri, ma se si possiede un tiglio, si possono preparare da sé.I fiori vanno colti a tarda primavera, quindi legarti a mazzetti e posti ad essiccare.

Eucalipto

Le foglie di quest’albero hanno proprietà antivirali, mucolitiche e disinfettanti. Vengono utilizzate per la preparazione di tisane calmanti e curative della tosse perché decongestionano le vie aeree, ma anche per suffimigi. La tisana va assunta una o due volte al giorno.
Si trovano in vendita presso le erboristerie e le farmacie.

Menta

Tutti sappiamo benissimo come una caramella alla menta sia di sollievo quando si ha la tosse e lo stesso effetto hanno le foglie di questa pianta erbacea. Le foglie di menta sono utilissime per i suffimigi che liberano le vie respiratorie e il loro effetto è potenziato se ad esse si aggiungono anche foglie di eucalipto.

Basilico

Questa piantina coltivata molto spesso anche sui balconi cittadini è molto utile per liberare le vie respiratorie e per lenire la loro infiammazione. Vengono di norma utilizzate le foglioline, fresche o secche, per preparare infusi con i quali effettuare gargarismi (molto utili anche per il mal di gola), ma si possono fare anche suffimigi per ottenere un immediato sollievo dalla tosse secca.

Malva

Le foglie di questa umile piantina possiedono diverse proprietà curative perché sono calmanti, lenitive
e antiinfiammatorie. Le tisane a base di malva sono perfette per la cura della tosse secca perché la sedano e alleviano l’irritazione di trachea e laringe. Si possono assumere alla sera per un sonno tranquillo o durante il giorno in caso di bisogno. Le foglie di malva si possono acquistare in erboristeria anche sotto forma di filtri già predosati.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Pinterest

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>