Occhiaie: rimedi naturali

Le occhiaie sono uno dei problemi che maggiormente affligge chi ha una vita stressante e non riesce a riposare adeguatamente. Ma spesso, dietro alle fastidiose borse e ai cerchi bluastri, si nascondono anche altri problemi. Vediamo come risolverli in modo naturale.

Cosa sono le occhiaie

Le occhiaie non sono una malattia, ma più un problema estetico, che però può essere evidenza di una mancanza di riposo, di un’alimentazione scorretta, o anche di ritenzione di liquidi. In certi casi, invece, le occhiaie sono genetiche, se non addirittura di tipo etnico. In molte situazioni, quindi, per risolvere il problema delle occhiaie, basta lavorare sullo stile di vita, servendosi anche dell’aiuto della natura. In altri casi, invece, quando le occhiaie sono dovute a cause etniche o genetiche, si può incidere in modo minore, ma comunque si può evitare che vadano ad accentuarsi. Prima di passare a conoscere i rimedi per curare le antiestetiche occhiaie, ricordiamo che possiamo differenziare le occhiaie incavate, che solitamente si accompagnano da cerchi bluastri o su tonalità del marrone sotto agli occhi e che sono sintomo di stanchezza e disidratazione della pelle, e le occhiaie gonfie, che indicano invece un’eccessiva ritenzione di liquidi

Rimedi naturali contro le occhiaie

In caso di occhiaie, uno dei rimedi migliori è sicuramente un buon sonno. Ma quando proprio non si riesce a dormire tranquillamente e ci si sveglia con i cerchi intorno agli occhi allora è bene risolvere il problema in altro modo. Possiamo inziare da un’alimentazione un po’ più equilibrata, ricca di frutta e verdura e bere molta acqua, possiamo effettuare degli esercizi per mantenere tonica la muscolatura delle aree intorno all’occhio o porre i cucchiaini da té in frigo durante la notte per poi metterli sulle occhiaie al mattino. Oppure possiamo scegliere di utilizzare oli, ortaggi ed erbe medicinali per porre rimedio alla situazione. Vediamo come.

Cetriolo

Il rimedio del cetriolo è uno dei più conosciuti e di più facilie utilizzo. Viene utilizzato per far rilassare la pelle in generale e quella del contorno occhi in particolare. Bastano poche fettine sottili di cetriolo fresco da posizionare sugli occhi e sul contorno occhi per una quindicina di minuti, due o tre volte al giorno. Meglio se si utilizza il cetriolo dopo averlo tenuto per un certo periodo nel frigo. Poiché il cetriolo ha anche proprietà schiarenti, fare attenzione se si utilizza in estate, quando la pelle è abbronzata.

Patata

Come il cetriolo, anche la patata schiarisce la pelle e per questo è indicata per le occhiaie incavate dal tipico colore bluastro. Bisogna tagliare le patate a fettine sottili e porle sugli occhi e sul contorno occhi. Tuttavia è consigliabile non mettere le patate direttamente a contatto sulla pelle, ma avvolgerle in una garza di cotone. Anche per la patata, come per il cetriolo, si può avere un beneficio maggiore se si utilizza una patata fredda. L’applicazione andrebbe fatta una volta al giorno per quindici o venti minuti, meglio se le sera prima di andare a dormire.

Camomilla

Gli impacchi di camomilla sono perfetti per il gonfiore e per l’affaticamento degli occhi. Si possono utilizzare i fiori freschi da lasciare in infusione nell’acqua bollente, ma anche le bustine che si usano solitamente per la camomilla da bere vanno benissimo. Una volta preparata la camomilla va lasciata leggermente raffreddare perché deve essere tiepida, non bollente. Bisogna quindi immergervi dei batuffoli di cotone idrofilo, strizzarli leggermente in maniera che non gocciolino, e posizionarli sugli occhi con una leggera pressione. I batuffoli di cotone vanno tenuti fino a che non si raffreddano, poi vanno cambiati con altri tiepidi, per cui è bene mantenere la camomilla in caldo per poterla utilizzare più volte.

Acqua di rose

Altri impacchi rilassanti possono essere effettuati con l’acqua di rose, da preparare in casa o più semplicemente da acquistare in erboristeria. Gli impacchi di acqua di rose possono essere effettuati a freddo o riscaldando leggermente l’acqua. In entrambi i casi, vanno posti sugli occhi con una leggera pressione.

Oli idratanti

Non l’olio da cucina, naturalmente, ma gli oli idratanti, come quello di mandorle dolci, di noci, di calendula o di jojoba. Si possono effettuare leggeri massaggi e frizioni imbevendo dell’ovatta con uno di questi oli, che rendono la pelle più elastica e la idratano, creando le condizioni ideali per combattere o rimediare alle occhiaie.

Centella asiatica

E’ la pianta medica per eccellenza della tradizione indiana. Da noi è conosciuta soprattutto per i trattamenti che riguardano le debolezze delle pareti venose e la fragilità capillare, ma non tutti sanno che può essere utilizzata anche per la cura delle occhiaie. Infatti, proprio grazie alla stimolazione che ha sul microcircolo, migliora l’ossigenazione della pelle intorno agli occhi, donandole una maggiore idratazione ed elasticità. Può essere utilizzata come impacco, o si possono assumere integratori alimentari a base di centella.

Rusco

Il rusco altri non è che il famoso pungitopo dalle bacche rosse che arricchisce le nostre case nel periodo natalizio. Ricco in flavonoidi, il rusco, come la centella asiatica con cui viene spesso usato in associazione, è utilizzato per il trattamento dei capillari fragili e delle varici. Contro le occhiaie, può essere utilizzato in forma di decotto o ancora assunto tramite integratori alimentari.

Mirtillo

Un altro componente tipico per la riattivazione del microcircolo è il mirtillo. Ricco anche di elementi antiossidanti, il mirtillo aiuta anche a contrastare l’invecchiamento della pelle conservandone l’elasticità. Le due azioni, antiossidante e di riattivazione del microcircolo, sono fondamentali per contrastare e combattere la formazione delle occhiaie. Il mirtillo può essere assunto via orale in succo naturale, o si possono applicare degli impacchi direttamente sugli occhi, meglio se freddi. Anche il mirtillo, come il rusco e la centella asiatica, può essere facilmente trovato nella composizione di integratori alimentari: spesso anzi si trovano in associazione per un’azione più completa contro l’invecchiamento e la cattiva circolazione, entrambi causa di formazione delle occhiaie.

Antiossidanti

Poiché una delle cause delle occhiaie è dato dalla disidratazione della pelle intorno agli occhi e dalla sua perdita di elasticità, ne deriva che rimediare a questi problemi aiuta ad ottenere ottimi risultati nella cura contro questo problema. Gli alimenti più ricchi in antiossidanti sono tanti, ma quelli che ne hanno concentrazione maggiore sono i frutti di bosco neri, come appunto more e mirtilli, ma anche i legumi ed ortaggi come carote e pomodori. Inoltre anche alcune bevande ne sono ricche, tra queste soprattutto il té verde e i succhi tratti da frutti come i già citati mirtilli, o anche il più classico ACE.

Errori da evitare

Tutti i rimedi sopra elencati non hanno effetto immediato, ma gli effetti si iniziano a vedere dopo cinque-sette giorni di applicazione. Molto spesso chi non ama aspettare i tempi indicati, per cercare di coprire le occhiaie compie delle azioni che hanno invece l’effetto opposto, e pur risolvendo il problema momentaneamente, getta le basi per un peggioramento generico della situazione.

Correttori, fondotinta e terra

Il make up viene utilizzato spesso e volentieri per coprire le occhiaie. E’ una soluzione che è chiaramente momentanea, e se alla sera ci si strucca correttamente non crea grossi problemi. Quasi tutti i prodotti cosmetici di oggi, infatti, sono arricchiti di elementi nutritivi ed idratanti ma in ogni caso, lasciare il make up sulla pelle per tutta la giornata e anche la notte per poi riapplicarlo il giorno successivo è uno degli errori più gravi che si possa commettere. Bisogna invece struccarsi ogni sera e, se non si ha il tempo o la possibilità di effettuare degli impacchi con gli elementi descritti sopra, si possono sciacquare gli occhi con abbondante acqua fredda e frizionare il contorno occhi con un olio nutritivo.

Lampade ed abbronzatura

Scurire tutta la pelle per cercare di rendere meno visibili le occhiaie è un errore molto comune. Tuttavia, sia le lampade, che l’abbronzatura naturale, causa spesso perdita di elasticità della pelle, per cui si rischia di peggiorare la situazione di salute di tutto il viso oltre che dei soli occhi. Meglio usare degli occhiali da sole per coprire e proteggere gli occhi per evitare che la pelle perda maggioremente di elasticità e aspettare che i rimedi naturali sopra descritti producano il loro effetto.

Leggi i commenti (1)