Nausea: rimedi naturali

La nausea è un disturbo molto fastidioso che almeno una volta nella vita abbiamo provato tutti, per le cause più disparate. Molto spesso, la sua origine può essere di natura psicosomatica. In ogni caso, è bene mettere in atto dei rimedi naturali, che aiuteranno ad alleviare il malessere.

Lo zenzero

La radice di zenzero è un rimedio efficacissimo per il trattamento della nausea. Sarebbe meglio acquistare la radice fresca presso un negozio di prodotti biologici. Per preparare un decotto, prendi una radice di zenzero, grattugia la corteccia e falla bollire per una decina di minuti. Se non riesci a procurarti la radice fresca, andranno benissimo anche le bustine o le tisane già pronte.

La menta piperita

Se la radice di zenzero non dovesse funzionare, prova a sfruttare le proprietà benefiche della menta piperita, che agisce come un calmante sulle pareti dello stomaco. Puoi masticare delle caramelle, assumere tisane o semplicemente odorare un boccettino di olio essenziale di menta piperita.

Una giusta quantità di cibo

E’ sbagliato pensare che nei periodi di nausea, specie se prolungati, non si debba mangiare. E’ invece molto importante cominciare a riabituare l’organismo a ricevere cibo. Assumi alimenti secchi e leggeri, come cracker o un semplice toast. Preferisci i carboidrati ed evita i cibi troppo elaborati e ricchi di grassi.

Un digestivo naturale

Se soffri di nausea specie dopo i pasti, puoi preparare un digestivo naturale che ti aiuterà a calmare lo stomaco e a far passare questo fastidioso disturbo. Potresti bere ad esempio una miscela composta da acqua e uno o due cucchiai di sciroppo di zucchero. In alternativa, diluisci in un bicchiere d’acqua 1 cucchiaio di zenzero o di farina di mais.

Le bevande calde

I buoni rimedi della nonna non si smentiscono mai. Per calmare lo stomaco e la nausea, prova ad assumere una tazza di brodo caldo a cena. Vedrai che gli altri alimenti risulteranno molto più digeribili.

La dieta corretta

Cercate per quanto possibile di mantenere una dieta sana ed equilibrata. Una corretta igiene alimentare è il primo passo per combattere la nausea. Nella manifestazione acuta, magia poco e leggero. Basteranno una minestrina calda come primo e un po’ di purè per secondo. Gradualmente, introduci alimenti che non aumentano potenzialmente il senso di nausea: banane, riso bollito bianco, prosciutto cotto, pane e parmigiano reggiano. Evita verdure acide come pomodori e cavoli, le carni rosse, i cibi grassi, i surgelati e le pietanze eccessivamente elaborate. Almeno per i primi giorni, non mangiate legumi, pane e pasta integrali e latticini freschi. Quando l’episodio acuto è passato, seguite una dieta varia e che comprenda frutta, verdure e alimenti ricchi di fibre.

Il diario alimentare

Per verificare quali alimenti provocano maggiore nausea, segna tutto ciò che ingerisci in un diario. Non dimenticare le bevande e anche eventuali cicche e caramelle. In questo modo potrai tenere sotto controllo l’intera alimentazione ed eliminare i cibi che ti fanno stare poco bene. In un momento successivo, li andrai a reintrodurre gradualmente. Se sei in gravidanza, elimina dalla dieta i prodotti caseari, i latticini freschi, il caffè e le bevande gassate.

Nausea nella menopausa

La menopausa provoca vari disturbi in tutto l’organismo, tra cui il senso di nausea. Ciò è dovuto allo squilibrio ormonale. Anche in questo caso, è possibile alleviare il sintomo ricorrendo a metodi completamente naturali. Assumi una quantità maggiore di fitoestrogeni, degli ormoni naturali che si trovano in alcuni alimenti, come la soia, il tofu, il seitan e la quinoa. Basterà integrare nella dieta abituale uno di questi alimenti, una o due volte la settimana. La lavanda è una pianta che ha molte proprietà benefiche. Tra queste, troviamo anche un effetto anti-nausea. Puoi preparare dalle ottime tisane a base di lavanda, oppure, se il sapore non ti è gradito, annusarne il piacevole profumo con l’aromaterapia. Prova a spruzzare qualche goccia di essenza di lavanda anche sul cuscino, prima di coricarti. Vedrai che dormirai molto meglio e passerai una notte serena, non interrotta dalla sensazione di nausea. In alternativa, realizza una essenza profumata da sistemare sul comodino. Fai bollire una manciata di foglie di lavanda, filtrale e falle riposare in una bacinella per un giorno. Aggiungi olio essenziale di mandarino, limone o lime e tieni questa sostanza profumata a portata di mano. Ogni volta che la nausea si manifesta, annusa per qualche secondo il contenitore in cui avrai versato il profumo: ti sentirai subito meglio. Come per gli altri casi, anche lo zenzero è molto indicato per il trattamento della nausea nella menopausa. Assumilo tramite tisane, decotti ed infusi e tieni delle caramelle allo zenzero in borsetta, in modo da masticarne una nel momento in cui senti che la nausea si sta facendo più importante. Lo zenzero può essere utilizzato tranquillamente anche come condimento per molto cibi, tra cui risotti, carni e pesce. Durante il giorno, se ti capita di incorrere in vampate di calore associate a nausea, prova a succhiare una fetta di limone oppure a mangiare un agrume. Anche se può sembrare strano, assumere alimenti aspri ed acidi contribuisce in maniera notevole a calmare la nausea. Dopo i pasti, se noti che la digestione diventa difficile e lenta, sciogli in un bicchiere di acqua tiepida uno o due cucchiai di bicarbonato di sodio, che ti farà digerire e combatterà la sensazione di nausea.

Le terapie orientali

Le terapie orientali sono mirate a riequilibrare l’intero organismo, compresi i vari apparati. Alcune tecniche, come l’agopuntura, la reikiterapia e la digitopressione sono davvero miracolose per il trattamento della nausea. Prova questa utilissima tecnica di digitopressione: con il pollice e l’indice, premi l’incavo della mano opposta che si trova tra la nocca del dito indice e la prima falange del pollice. Secondo la medicina orientale, questo è il punto corrispondente all’apparato gastrointestinale e una stimolazione è benefica per curare i sintomi ad esso associato.

Ricapitolando…

La nausea, come abbiamo visto in questo articolo, può essere provocata da molti fattori, molti di origine psicosomatica. Per trattarla in modo naturale, inizia a mantenere uno stile di vita corretto e ad alimentarti in modo adeguato. Privilegia i cibi secchi, i carboidrati (senza esagerare) e le patate. Cerca di dormire almeno 8 ore per notte, di non assumere alcolici e di non fumare. Assumi tisane depurative e rilassanti, specie a base di zenzero, lavanda e menta, tre erbe ottime per curare la nausea, specie quella legata alla menopausa.
Scrivi su un diario alimentare tutto ciò che assumi, in modo da eliminare i cibi che aumentano il disturbo. Se, nonostante tutti questi accorgimenti, la nausea non dovesse scomparire o peggio ancora aumentare, è bene consultare il proprio medico di famiglia. Estremamente benefiche sono anche le terapie orientali, volte a ristabilire il corretto equilibrio dell’organismo. Le possibilità sono tantissime, e basterà scegliere quella più vicina al proprio modo di essere. I metodi naturali non hanno controindicazioni, ma perché agiscano nel lungo periodo occorrerà pazienza e soprattutto costanza, ma la salute generale dell’organismo ne trarrà un enorme giovamento. Non dimenticare di fare un po’ di attività fisica ogni giorno, che ti aiuterà a tenere sotto controllo la nausea e a regolarizzare l’apparato digerente e di rilassarti, praticando 10 o 20 minuti di meditazione unita a esercizi di respirazione profonda. Anche in questo caso, l’esercizio va svolto quotidianamente, perché possa apportare beneficio nel lungo periodo. Infine, bevi il più possibile. L’acqua è la migliore medicina per il corpo, in quanto lo idrata e lo depura dalle sostanze nocive e dalle tossine in maniera completamente naturale.