Infertilità: rimedi naturali

Molte coppie che intendono fare figli al giorno d’oggi si trovano di fronte allo spiacevole problema dell’infertilità. Per questo motivo, tra i trattamenti più costosi e più richiesti ci sono appunto quelli per aumentare la fertilità, ma spesso si dimentica che il corpo, se messo nelle giuste condizioni, può facilmente risolvere da sé molti problemi di fertilità. Come ogni problema di salute, l’infertilità è spesso un segno che c’è qualcosa che non va nel corpo, e per questo motivo deve essere risolta.

L’infertilità può essere causata da innumerevoli fattori, e per questo motivo non sempre i trattamenti convenzionali sono efficaci: perché non possono risolvere tutte le possibili cause. I medicinali per aumentare la fertilità o altri ormoni artificiali, compresi gli anticoncezionali, possono talvolta addirittura peggiorare i problemi di infertilità, se non sono state individuate le giuste cause.

Da cosa è causata l’infertilità?

Ci sono un gran numero di fattori che possono causare l’infertilità: squilibri ormonali, sindrome dell’ovaio policistico, endometriosi, cicli anovulatori, blocco fisico, una produzione di ormoni inadeguata, una fase luteale breve, e molti altri.

Spesso una cattiva alimentazione, o l’esposizione a tossine, può giocare un ruolo importante. Prima della menopausa, l’età gioca un ruolo meno importante di quanto si pensava in passato. In molti casi gli specialisti della fertilità non riescono a cogliere in modo adeguato i possibili problemi che potrebbero causare l’infertilità. Se è vero che i trattamenti che vanno per la maggiore possono funzionare per alcuni, bisogna aggiungere che spesso possono risultare difficili da sostenere da un punto di vista fisico o emotivo, o molto costosi. La buona notizia è che cambiamenti nello stile di vita o nella dieta possono avere effetti molto consistenti sulla nostra fertilità, e spesso aiutano collateralmente anche a risolvere altri problemi, come la mancanza di energie, l’essere sovrappeso, problemi alla pelle, o insonnia.

Come aumentare la fertilità

Questi consigli non sono soltanto molto utili per aumentare la nostra fertilità, ma anche efficaci per altri problemi come la sindrome premestruale, crampi, e altri problemi ormonali.

Alimentazione

Si tratta senza dubbio del lato più importante. Molti di noi non si nutrono in un modo adeguato. Il nostro corpo semplicemente non favorirà la concezione senza essere in una situazione tale da poter sostenere una gravidanza. Molte donne si rivolgono ad una dieta a basso contenuto di grassi e ad alto contenuto di fibre per migliorare la propria salute e perdere peso. Perdere peso non favorisce particolarmente la fertilità, perché ci priva di proteine e grassi necessari al corpo per produrre ormoni.

Attenzione ai carboidrati

Diminuite il consumo di carboidrati ottenuti da cibi altamente lavorati, graminacee, e zuccheri nella vostra dieta. Ottenete i carboidrati necessari da fonti naturali come verdure, alcuni frutti e piante ad alto contenuto di amido come le patate.

Grassi buoni

Favorite i grassi di provenienza vegetale nella vostra dieta. In particolar modo da fonti come il cocco, l’olio di cocco, le olive e l’olio d’oliva, il burro, le carni da allevamento naturale, uova, avocado e frutti da guscio.

Proteine

Avrete bisogno di molte proteine, e dunque consumate carni da allevamento naturale, uova e frutti da guscio.

Verdure

Abbondate il più possibile con le verdure, in particolare se a foglia verde, come lattuga, spinaci, broccoli, cavolfiori, cavoli, cavoletti di bruxelles e simili.

Evitate i latticini

Se amate i latticini, cercate di consumare prodotti naturali, freschi e biologici, in particolare se provenienti da burro e panna.

Acqua

Bevete molta acqua: la vostra urina dovrebbe avere un colore il più sbiadito possibile.

Attenzione all’insulina

Controllate i vostri livelli di insulina, anche se non avete il diabete. Una dieta ad alto contenuto di carboidrati spesso comporta qualche livello di resistenza all’insulina.

Per molte donne, soltanto attraverso questi semplici accorgimenti la fertilità aumenterà ed il concepimento sarà più probabile. Anche dopo che rimarrete incinta, continuate ad adottare questi accorgimenti. Ricordatevi che il più grosso fattore nutritivo che contribuisce ad una scarsa fertilità è la mancanza di grassi essenziali e proteine dalla dieta. Il corpo ne ha bisogno per produrre ormoni, e per questo motivo chi segue una dieta che tende ad eliminare grassi e proteine potrebbe avere problemi legati al concepimento.

Stile di vita

Qualsiasi medico, ma anche una ricerca su internet, potrà confermarvi che abitudini come il fumo, l’uso di droghe, o un consumo eccessivo di caffeina possono diminuire seriamente la fertilità. Ma ci sono molti altri fattori che possono essere ugualmente importanti, ed eccone alcuni:

Dormire bene

Il sonno gioca un ruolo vitale nella produzione di molti ormoni. Le donne con livelli bassi di melatonina e serotonina hanno una fase luteale troppo breve. In altre parole, trascorre poco tempo dall’ovulazione al concepimento, il che diminuisce le possibilità di concepimento. Dormire poco inibisce anche la regolazione di adrenalina ed insulina, altro fattore che rende il concepimento più difficile. Dormire di pomeriggio, o andare a dormire più presto, è un ottimo modo per aumentare le vostre possibilità di rimanere incinte. Dormire completamente al buio, inoltre, può aiutare il sonno e la produzione di melatonina.

Ridurre l’esposizione a tossine

Molte donne noteranno un miglioramento del proprio stato di salute generale limitando l’esposizione a sostanze chimiche casalinghe, bottiglie di plastica, o cosmetici particolarmente chimici.

Fare esercizio fisico, ma non troppo

Fare esercizio è importante per la fertilità, ma attenzione: esagerare potrebbe sortire l’effetto opposto. Alla maggior parte delle donne bastano alcune ore settimanali di attività non troppo faticose, come camminare, sport di gruppo, o nuotare, e poche ore di esercizio fisico specifico.

Eliminare lo stress

Limitare lo stress può essere più semplice a dirsi che a farsi, in particolar modo mentre si attraversa la fase difficile del non riuscire a rimanere incinta. Vi sarà stato probabilmente già detto che, se ci si riesce a rilassare, si rimarrà incinte più facilmente. Questo potrebbe non essere automatico per tutte, ma in ogni caso ridurre lo stress è un’ottima idea. Molti dei consigli che avete letto fin’ora sono anche efficaci nel diminuire lo stress fisico, il che vi lascerà più tempo per rilassarvi.

Controllare medicinali o integratori

Parlate col vostro dottore per scoprire se state assumendo farmaci o integratori che potrebbero ostacolare la vostra fertilità. Steroidi o antidepressivi potrebbero avere effetti di questo tipo, così come altri medicinali che contengono ormoni.

Integratori alimentari

Se i cambiamenti elencati fin’ora nella dieta o nello stile di vita sono spesso sufficienti per migliorare la propria fertilità, molte donne potrebbero ottenere risultati migliori e più in fretta attraverso l’aiuto di supplementi naturali alla propria dieta.

Olio di fegato di merluzzo

Tra i rimedi più efficaci c’è sicuramente l’olio di fegato di merluzzo, anche eccellente per chi è già incinta. Fonti naturali di vitamina c e vitamina d sono anche utili per aumentare la propria fertilità.

Zinco

Lo zinco, importante nella divisione cellulare, anche nella produzione di sperma e nell’ovulazione, in particolare se assunto insieme a vitamina b.

Vitamina B

Una carenza di vitamina b è tipica di chi consuma molti alimenti confezionati o altamente lavorati. Ottimizzare i livelli di vitamina b può aumentare la luteina, stimolando sul lungo periodo la fertilità.

Selenio

Il selenio, oltre a proteggervi dai radicali liberi, proteggerà gli ovuli e lo sperma, aiuta anche a prevenire gli aborti spontanei.

Conclusione

Lottare contro l’infertilità può essere un momento difficile da affrontare, anche da un punto di vista psicologico, per molte coppie. Una dieta equilibrata ed uno stile di vita più sano possono tuttavia aiutare il corpo in modo importante, sia prima del concepimento che dopo, per portare avanti una gravidanza, oltre ad apportare preziosi e consistenti benefici per la nostra salute in ogni caso. Certamente, ricorrere all’aiuto della medicina è a volte necessario, prima di prendere certe misure, però, anche per evitare effetti collaterali, ogni coppia dovrebbe quantomeno tentare ad apportare modifiche alla propria dieta ed al proprio stile di vita. I consigli che vi abbiamo fornito sono anche utili per donne con problemi di sindrome premestruale, endometriosi, o altri problemi di tipo ormonale.