Flatulenza: rimedi naturali

La flatulenza affligge moltissime persone: è un problema fastidioso e imbarazzante le cui cause possono essere di natura fisica o psichica. Alimentazione, stile di vita, attività fisica e stress possono influire positivamente o negativamente sul fenomeno, e sul nostro benessere.

Flatulenza e meteorismo

Spesso si parla dei termini di flatulenza e meteorismo in associazione. In molti casi vengono utilizzati come sinonimo, anche se tecnicamente non sono la stessa cosa. Il meteorismo è un disturbo gastro-intestinale causato dall’elevata produzione di gas, mentre la flatulenza è l’emissione di tali gas. E’ evidente che i due problemi non possono essere trattati separatamente visto che il secondo è causato dal primo. E’ bene quindi comprendere le cause dell’uno e dell’altro per poter risolvere un doppio problema.

Cause

La produzione di gas intestinali è un evento naturale che avviene all’interno del nostro corpo durante la disgestione, ma che, per una serie di disfunzioni, può alterarsi al punto tale da prosurre un eccesso di gas. I gas normalmente prodotti durante la digestione, sono prevalentemente idrogeno e metano. All’interno dell’intestino, in condizioni di normale funzionamento, sono presenti dei batteri che possono distruggere parte o tutto l’idrogeno prodotto, ma in caso di disequilibrio intestinale, è possibile che tali batteri siano in quantità inferiore a quella necessaria per cui il gas in eccesso viene eliminato esternamente, tramite la flatulenza. Naturalmente l’equilibrio batterico non è uguale per tutte le persone, per cui da individuo ad individuo, si può avere una produzione di gas differente anche in condizioni di salute normale. La produzione di gas può essere maggiore anche in persone che hanno malformazioni intestinali o intestino di lunghezza maggiore a quella media.

Alimentazione, stile di vita e stress

Come per molti dei problemi odierni, anche la fatulenza può essere influenzata da uno stile di vita scorretto, dallo stress quotidiano e da un’alimentazione a base di prodotti industriali.
Diversi studi e ricerche hanno evidenziato che alla base dei problemi di flatulenza vi è un’alimentazione ricca in zuccheri e amido, le sostanze che maggiormente danno vita ai gas intestinali. Purtroppo, quando si parla di zucchero, non si parla solo dello zucchero raffinato che mettiamo nel caffè o nei dolci, ma anche di altri tipi di zucchero, come il lattosio, il raffinosio e il fruttosio. Questo significa che anche alimenti come i legumi o determinate verdure come cavoli ed asparagi, che contengono elevate quantità di raffinosio, possono essere causa di flatulenza. Fruttosio e lattosio, presenti rispettivamente nell frutta e nel latte, sono altri elementi causa di formazione di gas. Ma attenzione: nel caso di lattosio si possono anche verificare delle intolleranze che rappresentano però una problematica differente. Oltre agli zuccheri, anche gli alimenti molto grassi possono essere causa di problemi intestinali e conseguente formazione eccessiva di gas. Infine, una particolare attenzione va posta sulle fibre. Questi elementi, importanti in caso di intestino pigro, non vanno invece utilizzati in caso di meteorismo e flatulenza in quanto creano fermentazione con conseguente produzione di gas.
Alle problematiche dell’alimentazione vanno poi aggiunte quelle legate ad uno stile di vita scorretto, perché sedentario o troppo stressante, che portano a squilibri della flora batterica intestinale.

Rimedi naturali

Da quanto riportato sopra si potrebbe pensare che quasi tutti gli alimenti creino problemi di flatulenza. Tuttavia non bisogna confondere tra l’uso regolare di determnati alimenti e l’uso eccessivo che spesso porta al problema. Dal momento che alla base del problema c’è l’alimentazione, è evidente che il miglior rimedio sia regolare la stessa in modo da controllare quali e quanti alimenti si ingeriscono. Una prima regola in caso di flatulenza, dovrebbe essre mangiare in modo regolare, variato e leggero, il che significa praticamente, mangiare poco e spesso e non concentrare tutto in un unico pasto. Ma queste regole sono oramai ben note, mentre meno conosciuti possono essere i rimedi e gli aiuti che provengono dalla natura.

Finocchio selvatico

Uno dei rimedi più utilizzati è a base di finocchio selvatico. Il finocchio selvatico ha sia importanti proprietà spasmodiche ed espettoranti, che digerenti. Può essere utilizzato in forma di tisana (si trovano tisane al finocchietto anche nei grandi supermercati) o qualora non si amassero le tisane, si possono masticare lentamente i semi.

Cumino selvatico

Un altro aiuto può venire dal cumino selvatico: come per il finocchio, si può assumere in forma di tisana (spesso associato anche ad altre erbe come camomilla e lo stesso finocchio) o può essere assunta per masticazione.

Tisane

Altre tisane che aiutano ad attenuare i problemi di flatulenza sono a base di menta piperita o di menta verde, da mixare con altre erbe come camomilla o finocchio selvatico, oppure da miscelare con del té verde. Va detto che le tisane rappresentano uno dei rimedi più utilizzati per due motivi: il primo è per una questione di ingredienti. Si possono infatti miscelare le varie erbe per ottenere una tisana efficace e combinarle anche in modo da regolarne il sapore scegliendo tra le erbe che maggiormente piacciono. Il secondo è collegato invece al tempo: preparare una tisana e sorseggiarla lentamente ci permette di staccare qualche momento dal ritmo frenetico quotidiano aiutandoci a godere di un momento di relax che abbassa il livello di stress.

Aglio, aceto e alloro

Altri alimenti che aiutano contro la flatulenza sono l’aglio (che disinfetta ed elimina gli eccessi di funghi e batteri nel tratto intestinale), l’aceto di mele (che ricrea l’equilibro acido-base dell’intestino bloccando la crescita di batteri) e l’alloro (che con la sua azione calmante ed antispastica elimina la tensione addominale causa di meteorismo e di flatulenza).

Conclusione

La formazione di gas intestinali per cause non fisiologiche, ossia causato da stress o da cattive abitudini alimentari, può essere contrastata con una serie di piccole regole alimentari e di stile di vita. Soprattutto, bisogna ricordare che chi è soggetto a flatulenza difficilmente può guarire da un giorno all’altro. Più realisticamente avrà bisogno di un periodo di adattamento, che permetta all’organismo di rilassarsi, di vincere gli stress e di riequilibrare in modo definitivo la flora batterica.

Leggi i commenti (1)

  • Grazie, informazioni molto utili... proverò la tisana al finocchio che mi sembra la cosa piùpratica.