Colite: rimedi naturali

La colite è uno delle patologie più diffuse dei tempi moderni. Le cattive abitudini alimentari, lo stress, le intolleranze alimentari, sono tutte componenti chiamate in causa per spiegare questa condizione patologica che in realtà e tutt’altro che chiara. La farmacologia ufficiale non dispone di molti rimedi efficaci e così la colite è una di quelle problematiche per cui si ricorre maggiormente ai rimedi naturali che per fortuna sono numerosi ed efficaci.

Che cos’è la colite

La colite è l’infiammazione del colon, una tratto del grosso intestino. Le cause di infiammazione cronica e recidivante di questa regione anatomica non sono ancora ben chiare. Molte persone affette da questo tipo di problema eseguono spesso esami ecografici ed endoscopici senza riuscire a trovare una causa precisa. In questi casi si parla di sindrome del colon irritabile, in sostanza un colon che tende ad infiammarsi facilmente, ma non si capisce bene perché.

Cause della colite

Le cause della colite sono le più disparate, si va dalle intolleranze alimentari alla cattiva alimentazione, dai dismicrobismi creati da eventuali terapie antibiotiche alle patologie psicosomatiche, dai disturbi ormonali alle sindromi da stress.

Sintomi della colite

I sintomi principali della colite sono il dolore al basso ventre che generalmente si presenta come fastidioso ma sopportabile, possono però avvenire episodi di dolore acuto di solito associati a spasmi da iperdistensione per accumulo di gas nel tratto intestinale. Altri disturbi comunemente associati sono la flatulenza e l’emissione di feci poco compatte o diarroiche. Altri segni sono la comparsa di torpore e forte sonnolenza poco dopo i pasti. L’ingestione di alimenti facilmente fermentescibili, acidi e latticini esacerbano il problema.

Rimedi naturali

Come già detto non sono molti i farmaci in grado di migliorare la situazione, se gli esami specialistici hanno escluso altre patologie. Ci sono però molti rimedi naturali in grado di alleviare rapidamente i sintomi e aiutarci a tenere sotto controllo il problema.

Borsa dell’acqua calda

La soluzione più rapida ad una crisi di dolore colico. Mettendo il calore a contatto con la pelle del ventre questo raggiunge rapidamente le pareti del colon causando il rilassamento dello strato muscolare. Il dolore acuto generato dallo spasmo muscolare si riduce immediatamente.

Bagno caldo

Diciamo che è la versione de luxe della borsa dell’acqua calda. Se siete a casa concedetevi un bel momento di relax immergendovi in una vasca piena di acqua calda. Spariranno sia il dolore che lo stress.

Magnesio

L’integrazione di magnesio nell’alimentazione riduce gli episodi di dolore auto aumentando la capacità dei muscoli di rilassarsi. Il magnesio è presente in molti alimenti, ma particolari condizioni come la sudorazione profusa, diarrea o particolari condizioni ormonali (sindromi premestruali nella donna) possono aumentarne il fabbisogno.

Idratazione

L’assunzione della giusta quantità di acqua permette una maggior fluidità del cibo contenuto nello stomaco, una miglior digestione in sede gastro duodenale e di conseguenza un miglior assorbimento di sostanze nutrienti ed una riduzione delle fermentazioni batteriche responsabili di irritazione ed accumulo di gas nel grosso intestino.

Fibre

L’ingestione di fibra è importante per regolare la motilità intestinale ed equilibrare la crescita della flora microbica intestinale. E’ consigliabile mangiare almeno una volta al giorno prodotti contenenti farine integrale. Il consumo frequente di verdure e frutta fresche aiuta, ma spesso l’ingestione di verdure a foglia larga, legumi e frutta acida peggiora la colite.
Tuttavia non dovete arrendevi alla prima difficoltà. Provate a mangiare piccole quantità giornaliere di questi prodotti in modo da riabituare il vostro colon a digerirli.

Camminare

Un altro semplice ed efficace rimedio consiste nel fare una passeggiata dopo i pasti. Un po’ di moto facilita la digestione e regolarizza la motilità intestinale. Il cibo verrò digerito più efficacemente riducendo i fenomeni di fermentazione intestinale.

Finocchio

Il consumo frequente di finocchio sotto forma di insalate o tisane rappresenta un vero toccasana per la colite.
L proprietà curative sono numerose. La pianta ha una efficace azione inibente sulla fermentazione intestinale riducendo la formazione di gas. Ha inoltre la capacità di regolare la motilità intestinale riducendo gli spasmi. E’ in fine in grado di ostacolare la crescita batterica contrastando i fenomeni di sovraffollamento batterico che a volte si riscontrano in questa patologia.

Succo d’ananas

Il succo d’ananas contiene bromelina, un enzima proteolitico molto utile per questa patologia.
Questa sostanza infatti amplifica le capacità digestive intestinali specialmente per la lisi delle proteine, riducendo i tempi di digestione ed i rischi di fermentazioni anomale su alimento mal digerito.

Carvi

Questa pianta è uno degli ingredienti principali delle tisane digestive presenti in commercio. Ha proprietà spasmolitiche ed antisettiche. Agisce quindi a trecentosessanta radi sul problema riducendo sia la contrattilità che le fermentazioni e l’eccessivo sviluppo dei batteri.

China

L’estratto della corteccia della pianta ha spiccate proprietà digestive ed antisettiche. Anche questa si trova spesso nelle tisane in commercio. Ha un sapore decisamente amaro, ma è efficacissima dopo pasti abbondanti e difficilmente digeribili.

Carciofo

Il carciofo ha proprietà epatoprotettrici, colagoghe e coleretiche. Migliora il funzionamento epatico e la produzione e l’escrezione di bile. Grazie a questo meccanismo migliora indirettamente i processi digestivi facilitando l’assorbimento dei grassi. Riduce quindi la possibilità di fermentazioni anomale da cattiva digestione. Può essere assunto come alimento o essere utilizzato per la preparazione di tisane o decotti.

Menta

Il mentolo contenuto nelle foglie di menta piperita è un efficace spasmolitico intestinale. Questa sostanza ha però anche un’azione stimolante sul sistema nervoso centrale. E’ preferibile quindi evitare l’ingestione notturna per evitare difficoltà nel prendere sonno.

Malva

Il decotto di malva è un ottimo decongestionante ed antinfiammatorio. Utilissimo nei casi di infiammazione colica riacutizzata dal consumo di cibi particolarmente speziati o acidi. Il decotto va assunto a digiuno, tiepido e non zuccherato.

Masticare lentamente

Una masticazione troppo frettolosa riduce l’efficacia dei nostri sistemi digestivi compromettendo il processo di assorbimento intestinale e favorendo fermentazioni batteriche del cibo indigerito. Masticare a bocca aperta causa l’ingestione di ingente quantità di aria. Questa una volta arrivata allo stomaco può uscire solo tramite eruttazione o proseguendo lungo l’intestino. L’eruttazione libera è una pratica socialmente disdicevole che normalmente non abbiamo modo di espletare durante una normale giornata lavorativa. L’aria in eccesso quindi finirà per accumularsi tutta nel grosso intestino causando fitte e dolori fino alla sua fuoriuscita.

Pasti regolari

E’ importante sforzarsi di recuperare la regolarità alimentare. I pasti principali della giornata devono essere adeguati sia nel contenuto che nel tempo dedicato al loro svolgimento.
Saltare il pranzo per poi recuperare con un’abbuffata serale non farà altro che mandare fuori fase i normali ritmi del nostro apparato digerente. Evitate il consumo eccessivo di alcolici, bevande gassate e latticini (specialmente la sera). Per la cena scegliete alimenti più leggeri e facilmente digeribili. Fare una colazione abbondante vi permetterà di sfruttare al massimo le vostre capacità digestive. Evitate spuntini extra troppo grassi o proteici, meglio un frutto o qualche carboidrato facilmente digeribile se non avete problemi di linea.

Evitare lo stress

Evitate di accumulare tensioni, non vi arrabbiate per futili motivi e chiarite subito eventuali malintesi. Prendetevi una pausa quando siete stanchi e imparate l’arte di non dare troppa importanza alle cose. L’intestino purtroppo è una delle valvole di sfogo del complesso sistema di regolazione ormonale che i permette di sopportare lo stress ed i cambiamenti. Cerchiamo di non sovraccaricarlo quindi.

Conclusione

La colite può rendere la vita davvero complicata, ma non ci si deve lasciar prendere dallo sconforto e dalla frustrazione che di fatto peggiorano solamente la situazione.
I rimedi elencati vi aiuteranno a superare efficacemente ed in breve tempo gli episodi di dolore acuto. Se sarete regolari vedrete che il disturbo tenderà a migliorare nettamente nel tempo, ma dovrete avere pazienza e davvero tanta costanza. L’intestino dovrà “riabituarsi” a digerire correttamente ed il recupero della sua normale motilità e funzionalità richiederà un certo periodo di tempo.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Pinterest

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>