Cistite: rimedi naturali

La cistite può portare diversi sintomi fastidiosi, che possono essere alleviati grazie all’impiego di alcuni rimedi naturali, utilizzati efficacemente e con buoni risultati anche dalle nostre nonne.

La cistite è un’infezione della vescica, che comporta diversi fastidi. Normalmente, a causarla sono dei funghi o dei batteri (come l’Escherichia coli, Proteus, o l’Enterococcus) che, raggiungendo le vie urinarie, le infettano. Questa prende il nome di cistite batterica. Ma esiste anche un tipo di cistite cistite non batterica, come quella derivante da radioterapia o quella di tipo interstiziale.
La cistite colpisce maggiormente il sesso femminile, proprio per una questione di conformazione fisica. Dato che nella donna vagina, ano e uretra sono molto vicine, i batteri possono raggiungere con più facilità le vie urinarie e provocare l’infiammazione.
Va detto che la cistite non è un disturbo grave, ma se non viene curata bene può diventare cronica oppure toccare altri organi, come i reni. Per questo motivo è sempre meglio prevenirla e curarla in tempo.

I sintomi della cistite

Quali sono i sintomi che ha chi soffre di cistite?

  • Bruciori e dolori sordi al bassoventre.
  • Bisogno di urinare frequentemente.
  • Sensazione di vescica piena, anche dopo aver urinato.
  • Urina torbida, non limpida.
  • Raramente, sangue nelle urine.

Rimedi naturali

Normalmente il medico suggerisce una cura antibiotica per eliminare i fastidi provocati dalla cistite, ma questi, per paradosso, hanno come effetto collaterale quello di favorire la ricomparsa della cistite. Questo perché è vero che gli antibiotici uccidono i batteri patogeni, ma colpiscono anche la flora batterica, privando il nostro organismo della protezione necessaria contro gli agenti infettivi.
Ecco perchè rivolgersi ai rimedi naturali può essere la soluzione migliore. Quali sono i rimedi naturali più indicati per la cistite?

Acqua

Può sembrare strano, ma quando si tratta di prevenire e favorire la guarigione delle affezioni alle vie urinarie, bere molta acqua è il primo passo da fare. Qualunque altro rimedio si utilizza, non bisogna mai dimenticare di bere almeno due litri di acqua al giorno.

Malva

La malva, utilizzata sotto forma di tisana o decotto, è uno dei rimedi naturali più utilizzati per il problema della cistite. Ha proprietà disinfiammanti e calmanti e da sollievo immediato ai sintomi della cistite.

  • Con i fiori e le foglie fresche di malva, si può preparare un decotto seguendo le dosi di 15 grammi ogni 500 millilitri. Bisogna lasciarli bollire per dieci minuti e poi filtrarli.
  • Con estratto di malva essiccata, si può preparare una tisana lasciando riposare in acqua bollente per circa dieci minuti 2 cucchiaini di estratto. Filtrare e berne due tazze al giorno.

Erica

L’erica viene spesso utilizzata per i disturbi derivanti dalle infezioni alle vie urinarie. Ha proprietà lenitive, diuretiche, antisettiche e astringenti. Viene usata in diverse preparazioni fitoterapiche.

Calendula

La calendula ha proprietà antimicrobiche, per cui va aggiunta alla tisana di malva o erica per potenziarne l’effetto.

Mirtilli rossi

I mirtilli rossi hanno proprietà antinfiammatorie, per cui permettono di prevenire la cistite e alleviarne i sintomi. Vengono usati sotto forma di succo, nella dose di un paio di bicchieri al giorno. Nei casi di cistite acuta si può utilizzare un prodotto fitoterapico a base di estratto di mirtillo.

Corbezzolo

La parte della pianta di corbezzolo efficace nella cura della cistite sono le foglie. Con le foglie vengono preparati rimedi fitoterapici adatti alla cura dei sintomi.
Dalle foglie fresche è anche possibile ricavare la tintura madre, che assunta secondo le indicazioni date dall’erborista, permette di ottenere lo stesso risultato. Il corbezzolo può essere utilizzato da solo o in abbinamento con un altro rimedio naturale, l’uva ursina.

Uva ursina

L’uva ursina ha proprietà disinfiammanti, per cui viene usata per tutte le infiammazioni delle vie urinarie, compresa la cistite. È una pianta officinale che viene usata per preparare tisane. La parte utilizzata della pianta sono le foglie, che vengono raccolte nel mese di agosto.

Echinacea

L’echinacea è una pianta officinale molto utilizzata per prevenire e contrastare i sintomi del raffreddore e dell’influenza. Assunta sotto forma di tisane, gocce o sciroppo, l’echinacea è molto utile per rafforzare il sistema immunitario. Oltre alle virtù per cui è famosa, l’echinacea risulta efficace anche nei casi di cistite. Abbinata ad altri rimedi naturali come la malva e assunta sotto forma di tisana, permette di prevenire e alleviare i disturbi.

Ortica

Le proprietà per cui è nota l’ortica sono quella diuretica e disinfiammante.
Nei casi di lieve cistite, l’ortica permette di provare un immediato sollievo.
Chi soffre di cistite periodica e ricorrente, può bere una tisana di ortica (preparata con le foglie essiccate) a scopo preventivo. La tisana si prepara con queste dosi: due cucchiaini di foglie essiccate di ortica per una tazza di acqua bollente, lasciate in infusione per circa dieci minuti.

Pilosella

La pilosella è una “pianta erbacea” perenne, da cui nasce un fiore molto simile a quello del tarassaco. Per distinguere le due piante, è necessario osservare le foglie, che nella pilosella si presentano con una superficie pelosa. Ha proprietà antinfiammatorie e lenitive, per cui è adatta ai disturbi della cistite. Viene utilizzata con la preparazione di una tisana.

Mais

Gli stigmi del mais hanno proprietà diuretica, antinfiammatoria e analgesica, pr cui sono molto utili nel trattare la sintomatologia dolorosa nelle affezioni delle vie urinarie.

Bicarbonato

E come ultimo rimedio della lista, vogliamo suggerirvi il bicarbonato di sodio, utilissimo per combattere i sintomi della cistite. Permette infatti di rendere le urine meno acide e disinfiamma. È meglio utilizzare del bicarbonato di sodio naturale purissimo. È un rimedio adatto a quasi tutti, ma non è consigliato a chi presenta problemi cardiaci o soffre di ipertensione.

Alimentazione per chi soffre di cistite

Quando si soffre di cistite è importante anche curare l’alimentazione, evitando alcuni alimenti e favorendo il consumo di altri. L’alimentazione corretta può essere considerata un rimedio naturale, un modo per prevenire la cistite o alleviarne i sintomi. Quali sono le indicazioni alimentari in caso di cistite?

  • Evitare gli zuccheri raffinati: lo zucchero favorisce la proliferazione dei batteri.
  • Ridurre bevande zuccherate, succhi di frutta confezionati, alcool, caffè, insaccati e formaggi, in modo da mantenere un buon equilibrio intestinale.
  • In fase acuta, bandire peperoncino, pepe e tutti gli alimenti piccanti, in quanto aggravano i sintomi.
  • Favorire alimenti a base di fibre e cereali integrali, la frutta fresca e la verdura di stagione.
  • E’ ideale consumare verdura a foglia verde, finocchi, cetrioli, ananas, mandarini, anguria, melone e fragole. E naturalmente, il mirtillo!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Pinterest

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>