Catarro: rimedi naturali

L’inverno si sa è il periodo in cui ci si ammala molto di più… tempo di raffreddore, tosse e bronchite. Molto spesso dobbiamo fare i conti con la tosse grassa ed il catarro. Prima di ricorrere alla medicina tradizionale vediamo insieme alcuni rimedi naturali altrettanto efficaci per fluidificare il catarro e facilitarne l’espulsione.

Cos’è il catarro

Il catarro è il muco infetto che si forma conseguentemente alle infezioni delle vie respiratorie. Si tratta di muco che, a seconda dei casi, può contenere virus o batteri. È molto importante per il nostro organismo riuscire ad espellerlo. Questa operazione risulta però molto difficile in presenza di catarro vischioso e denso. Per questo motivo è molto importante trattarlo con i mucolitici, che provvedono a fluidificarlo e ne favoriscono l’espettorazione.

Rimedi naturali

Oltre ai numerosi farmaci mucolitici che si possono acquistare in farmacia, esistono numerosi rimedi naturali ad azione mucolitica che consentono di ottenere gli stessi effetti a costo zero e senza effetti collaterali. Vediamo quali sono i rimedi naturali più efficaci contro il catarro:

Vapore

Il mucolitico naturale per eccellenza è senza dubbio il vapore. Può essere usato sotto forma di aerosol o nei classici suffumigi. Sarà sufficiente portare ad ebollizione una pentola di acqua, Appena l’acqua inizia a bollire togliere dal fuoco, versare in un catino e posizionare la testa sopra coprendola con un asciugamano per non disperdere il vapore. Per aumentarne l’efficacia il vapore può essere arricchito con oli essenziali di eucalipto, che donano un valido aiuto anche per liberare le vie respiratorie in caso di raffreddore.

Timo

Anche il timo è famoso per le sue proprietà mucolitiche. Può essere usato sotto forma di tisana o decotto. Facendo bollire due grammi di estratto secco della pianta (si può facilmente trovare in tutte le erboristerie) in duecento millilitri d’acqua si ottiene un infuso da filtrare e bere ben caldo tre volte al giorno. Con il timo si possono realizzare anche delle lozioni da applicare sul petto e sulla schiena due volte al giorno massaggiando bene. Per fare la lozione dovrete diluire tre gocce di olio essenziale in un olio vegetale cosmetico.

Balsamo di Tolù

Anche il balsamo di Tolù è noto per la sua proprietà espettorante. Si può trovare facilmente in erboristeria sotto forma di tintura madre. Quaranta gocce di tintura aggiunte in cinquanta millilitri d’acqua da assumere per due volte al giorno risolveranno il fastidioso problema in brevissimo tempo.

Salvia

L’infuso di salvia ottenuto facendo bollire due grammi di foglie in centocinquanta millilitri di acqua bollente è un ottimo decongestionante anche per la gola. Da bere ben caldo addolcito con due cucchiaini di miele di eucalipto tre volte al giorno. Dalla salvia si può ottenere anche un ottimo sciroppo. Fare bollire cinquecento millilitri d’acqua ed aggiungere cento grammi di foglie di salvia. Lasciare riposare per un giorno, filtrare ed aggiungere cinquecento grammi di miele. Far bollire nuovamente per quindici minuti e lo sciroppo è pronto. Un cucchiaio preso tre volte al giorno calmerà la tosse mentre favorisce l’espettorazione del muco.

Zenzero

Anche lo zenzero è un alleato prezioso: ottanta grammi di zenzero bolliti per quindici minuti in mezzo litro d’acqua con l’aggiunta di otto foglie di alloro forniranno un’ottima medicina naturale per combattere la tosse, il raffreddore e favorire l’espulsione del catarro. Una tazza al giorno di decotto bevuto ben caldo, con l’aggiunta di un cucchiaino di miele di eucalipto aiuterà a risolvere velocemente il problema.

Semi di lino

Ottimo ed efficace anche il cataplasma da fare con sessanta grammi di semi di lino (si acquistano in farmacia) si tritano e si fanno bollire per quindici minuti in duecentocinquanta millilitri d’acqua. Si prende la pappetta che si è formata e dopo averla racchiusa in un panno di cotone si applica sul petto la sera prima di coricarsi.

Papavero rosso

Il Papavero rosso offre un rimedio efficace per combattere la tosse, favorire l’espettorazione del muco e l’abbassamento della febbre grazie alla sudorazione. Si tratta del comune papavero che possiamo trovare nei campi di grano a primavera, i cui petali vengono utilizzati per la preparazione di infuso. Il Papavero rosso necessita di una grande attenzione nel dosaggio, poiché l’assunzione di una quantità eccessiva risulterebbe velenosa. Da non confondere con il Papavero da oppio da cui viene ricavata la morfina.

Piantaggine

La Piantaggine viene utilizzata come tintura madre mescolando sessanta gocce di essenza con duecento grammi di miele e assumendone un cucchiaino tre volte al giorno .Si tratta di un prodotto sicuro che, tranne rare eccezioni di allergia alla pianta, può essere utilizzato anche nei bambini.

Miele e propoli

Un altro mucolitico naturale è il miele. Può essere preso la sera prima di coricarsi, sciolto in un bicchiere di latte caldo oppure in una tisana balsamica ed ha anche un effetto lenitivo sulla tosse. In alternativa può essere assunto puro, con un cucchiaino, riuscirà a dare comunque immediato sollievo. In caso di bronchite è consigliabile aggiungere al cucchiaino di miele qualche goccia d limone. Le stesse proprietà del miele le troviamo nelle propoli, altro rimedio naturale prodotto dalle api. Un prezioso sciroppo da assumere tre volte al giorno può essere realizzato facendo bollire centoventicinque millilitri di acqua con tre cucchiai di miele di eucalipto, fare riposare alcune ore e poi filtrare.

Infuso di primula

Efficacissimo per alleviare la tosse, favorire l’espettorazione del muco e donare sollievo per l’asma bronchiale è l’infuso realizzato con trenta grammi di radici di primula in un litro d’acqua. Quando l’infuso raggiunge il bollore togliere il pentolino dal fuoco, lasciare riposare trenta minuti e berne due tazze al giorno. Unica controindicazione: contiene derivati dell’acido salicilico, per cui non può essere somministrato alle persone allergiche all’aspirina.

Conclusione

Sono veramente molti i prodotti che offre la natura per alleviare la tosse e facilitare l’espettorazione del catarro. Oltre a quelli già elencati si possono realizzare tisane e decotti molto efficaci con la lavanda, la malva, i petali di rose. Rimedi che permettono di ottenere i risultati garantiti dalla medicina tradizionale con il vantaggio di non arrecare nessun danno all’organismo.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Pinterest

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>