Caduta capelli: rimedi naturali

La caduta dei capelli, soprattutto in giovane età, è uno dei principali problemi che affligge gli uomini e da qualche tempo a questa parte, con maggiore frequenza, le donne.
Pare che, purtroppo, la caduta dei capelli ed il diradamento del cuoio capelluto siano dei percorsi obbligati che tutti necessariamente debbano intraprendere.
Ma questo fortunatamente è un luogo comune che grazie all’adozione di alcuni rimedi naturali, di seguito descritti e nel dettaglio analizzati, può essere smentito.

Quando preoccuparsi

La caduta dei capelli, in misura di circa un centinaio al giorno, rientra nel naturale processo di ricambio e rinnovo della capigliatura di un individuo adulto e sano. Infatti, il ciclo di crescita del capello, caduta ed ulteriore ricrescita, si ripete per circa 20 volte nel corso della vita, e finché si tratta di questo non vi deve essere causa evidente di preoccupazione.
La caduta dei capelli è un fenomeno che deve essere vissuto nella giusta misura, senza dare eccessivo spazio all’ansia o al timore di rimanere presto calvi, anche di fronte alle prime avvisaglie di un possibile problema tricologico.
Trovare dei capelli sulla federa del cuscino non deve essere un campanello d’allarme che non deve far dormire la notte, infatti soprattutto nel periodo dei cambi di stagione la caduta dei capelli si intensifica, sempre in misura proporzionale a quelli presenti nella chioma.
L’esame specifico che consente di verificare se la caduta sia normale o anomala è il tricogramma, e laddove si accerta che il tasso di caduta dei capelli è superiore a quello di ricrescita, è necessario indagare se il fenomeno sia temporaneo o celi qualcosa che richieda indagini più approfondite.
Addentrarsi nel vasto e sterminato campo delle cause scatenanti del diradamento del cuoio capelluto e della caduta dei capelli, è un’impresa ardua. Pertanto di seguito si distingueranno le principali cause di caduta dei capelli per gli uomini e per le donne.

Caduta capelli nell’uomo

La stragrande maggioranza degli uomini inizia a soffrire di caduta di capelli in età precoce, già intorno ai 30 anni circa.
Questo campanello d’allarme non deve essere assolutamente sottovalutato, perché da un intervento tempestivo ed efficace dipende il contenimento del fenomeno di caduta e l’evitare l’insorgenza di future calvizie.
Purtroppo molti uomini ritengono che la caduta dei capelli e la calvizia siano dei fattori naturali e genetici e pertanto trascurano ampiamente il problema, finché poi quasi calvi tentano di intraprendere inefficaci e disperati provvedimenti dell’ultimo minuto.
Il problema richiede invece un’attenzione opportuna, perché si ripercuote molto sulla sfera psicologia e relazionale. Tantissimi giovani, affetti da intensa caduta di capelli, dichiarano di possedere dei problemi durante l’approccio con individui del sesso opposto, a causa della vergogna che provano per lo stato della loro testa.

Cause

I fattori scatenanti di questo fastidioso ed invalidante problema sono molteplici, forse la più comune delle cause è la caduta ereditaria, anche se non è l’unica. Di seguito, le più comuni cause di alopecia nell’uomo:

  • Ereditarietà: è forse la causa più comune e più utilizzata dagli uomini per giustificare la caduta dei propri capelli. Tutto è dovuto alla disfunzione di un’enzima che comporta la crescita di capelli sempre più deboli e sottili, che hanno per questo una maggiore tendenza a staccarsi dal bulbo.
  • Eccessiva produzione di sebo: l’eccessiva produzione di sebo dovuta a squilibri ormonali può comportare l’insorgere di forfora grassa, che finisce per occupare i bulbi ove i capelli nascono e si sviluppano.Col tempo, il follicolo ostruito finisce per non produrre più capelli e pertanto si atrofizza.
  • Stress e nervosismo in generale: Non esistono ancora degli studi specifici in grado si attestare una precisa correlazione tra lo stress e l’intensificarsi della caduta dei capelli, ma l’esperienza dimostra che il legame esiste.
  • Squilibri alimentari: Una scorretta alimentazione, carente soprattutto di proteine che sono necessarie alla sintetizzazione dei capelli, può comportare una progressiva degradazione della qualità dei capelli e alla loro conseguente caduta.

Caduta capelli nella donna

La caduta dei capelli nelle donne necessita di maggiore attenzione rispetto a quella nell’uomo, sia perché i capelli delle donne sono degli elementi estetici di indiscutibile valore, sia perché la perdita di capelli in una donna è meno accettata dall’opinione pubblica e pertanto ciò significa che questo fenomeno intacca profondamente l’aspetto psicologico di una donna.
Il fattore ereditario sulle donne ha scarsa incidenza e solitamente la caduta ha solo carattere temporaneo. Bisogna prestare molta attenzione alla cura dei capelli, infatti sottoporli a frequenti trattamenti dal parrucchiere, quali tinture o meche, può non avere dei risvolti positivi sulla salute del capello.
Dunque è sempre opportuno, in presenza di prurito al cuoi capelluto, capelli grassi o forfora che si accompagnano ad anomala caduta dei capelli, ricorrere alla tempestiva adozione di qualche rimedio naturale.

Cause

Le principali motivazioni che possono nascondersi dietro una caduta di capelli anomala possono essere:

  • Periodo di gravidanza e post-parto: Le modificazioni ormonali, del periodo di gravidanza e post-parto, influenzano notevolmente il processo di caduta e ricrescita dei capelli, ma il fenomeno fortunatamente ha durata temporanea e limitata.
  • Alimentazione carente: Un’alimentazione scorretta e carente è causa della mancanza di alcune proteine indispensabili a garantire il ciclo di vita del capello.
  • Problemi alla tiroide: Le patologie della tiroide, quali ipertiroidismo o ipotiroidismo, possono comportare un’alterazione nel processo di crescita dei capelli e possono addirittura determinare l’atrofia di alcuni follicoli del cuoio capelluto.
  • Stress, nervosismo e depressione: L’alterazione degli equilibri psicologici di una donna, dovuta a stress eccessivo, ansia o stati depressivi, può determinare un’accelerazione nel processo di caduta dei capelli o può contribuire alla crescita di capelli deboli e sottili, che sono soggetti ad una caduta veloce.

Rimedi naturali

Per agire contro la caduta dei capelli esistono alcuni economici ed efficaci rimedi naturali, che possono essere applicati direttamente sulla chioma o prima dello shampoo come maschera rinforzante.

Fieno greco (semi)

Basta mettere in acqua una manciata di semi di fieno greco. Una volta ammorbiditi e scolati, possono essere frullati al fine di creare un amalgama da applicare sulla testa, 60 minuti (circa) prima di un risciacquo che deve avvenire con lo shampoo.
Il fieno greco ostacola la formazione della forfora, causa di elevato spicco per la caduta dei capelli.

Aloe vera

Il succo estratto dalle foglie di aloe ed applicato sui capelli, una mezz’oretta prima di effettuare il risciacquo, è un valido aiuto nella formazione di capelli robusti e sani.
In alternativa, il succo di aloe può essere ingerito per via orale nella misura di un cucchiaio prima dei pasti.

Hennè

Gli impacchi di Hennè, da applicare direttamente sul cuoio capelluto, oltre a donare maggiore robustezza e spessore al capello gli conferiscono anche dei riflessi tendenti sul rosso ramato. Pertanto, può essere un provvedimento utile a coloro che soffrono anche del problema dei famosi capelli bianchi.

Avocado

Basta spremere la polpa di un avocado maturo (frutto tropicale) per ottenere una maschera da applicare sulla chioma, prima di procedere alla rimozione della stessa con un lavaggio con shampoo.
Questo frutto ha una dimostrata proprietà rinforzante ed anticaduta sui capelli.

Arance

Il succo di questi prelibati frutti vanta la proprietà, tra le tante possedute, di contrastare la formazione della forfora, rendendo cosi i capelli più robusti e sani.
Basta frullare la polpa e la buccia del frutto, per ottenere una maschera rinforzante da applicare direttamente sul cuoio capelluto.

Olio di oliva

Basta versare alcune gocce di olio di oliva sul cuoio capelluto, mezz’ora prima del risciacquo, e permettergli cosi’ di esercitare la loro caratteristica rinforzante ed anticaduta.

Olio di cocco

Anche questo olio, alla stregua di quello di oliva, può essere applicato sulla chioma prima del risciacquo. Vanta infatti delle proprietà rinforzanti e rinfrescanti del cuoio capelluto.

Conclusione

Basta poco per contrastare il non facile problema della caduta dei capelli, grazie a questi rimedi naturali facilmente praticabili e soprattutto realizzabili a costi bassissimi.
Questi metodi, semplici ed efficaci, costituiscono una valida alternativa a costosissime lozioni o fiale farmacologiche dagli esiti a volte discutibili.